Lo sviluppo delle energie rinnovabili nel 2017

Energia pulita: gli sviluppi futuri

Dopo un 2016 estremamente positivo per lo sviluppo di nuove tecnologie legate alle energie rinnovabili (ricordiamo la riduzione dei costi dell’energia solare, le nuove tegole solari di Elon Musk o i parchi eolici offshore installati al largo della costa orientale degli Stati Uniti), cosa ci riserva il 2017?

energie-rinnovabili

Le previsioni

Il 2017 sarà l’anno dei mercati emergenti in fatto di energia pulita. L’Africa in particolare si imporrà sul mercato del solare, grazie alla diffusione di startup pay-as-you-go come PEGAfrica, che sta portando l’energia solare in Africa Occidentale senza la necessità di un investimento antecedente da parte dei clienti. Molte corporazioni della Silicon Valley, inoltre, stanno lavorando per rendere energeticamente pulite le proprie sedi. Se Google pianifica di rendere verdi tutti i suoi data center entro la fine del 2017, Facebook ha annunciato che il suo prossimo data center, in costruzione a Los Lunas nel New Mexico, verrà alimentato esclusivamente da energie rinnovabili. Per completare il quadro, diverse compagnie aeree, come Jet Blue, stanno investendo nei biocarburanti. Il 2017, inoltre, potrebbe essere un anno di grande crescita anche per l’energia da fusione, con General Fusion e Tri Alpha in prima linea sul campo.

Le conseguenze di queste scelte

Un interesse di questa portata nelle tecnologie pulite da parte dei nuovi colossi tecnologici porterà ad un aumento negli investimenti e conseguentemente alla crescita di startup impegnate nella ricerca e sviluppo sul campo.

E, se l’America di Trump sembra orientata verso il mercato del carbone, Elon Musk rilancia con l’ecosistema energetico introdotto lo scorso anno da Tesla, una compagnia che ormai non è più solo orientata alla produzione di automobili ma che punta a rendere ogni abitazione una piccola centrale solare indipendente.

Con questi presupposti, ci si aspetta un notevole aumento dell’accessibilità e una riduzione dei costi delle nuove tecnologie, in particolare del solare, per l’utente medio.

Leave a Reply