Indicatori di sostenibilità ambientale

indicatori di sostenibilità

Cosa intendiamo per indicatori di sostenibilità ambientale?

Quando parliamo di indicatori di sostenibilità ambientale facciamo riferimento ad una serie di dati e parametri che ci permettono di comprendere le condizioni ambientali e socio-economiche di un particolare sistema, in modo tale da riuscire a valutarlo sia qualitativamente, sia quantitativamente.

Un indicatore ambientale ci è utile nel momento in cui vogliamo evidenziare le caratteristiche di un sistema ambientale, poiché ci permettono di capire se le condizioni in cui questo sistema si trova sono sostenibili o meno. In questo senso, un indicatore rivela se un sistema ambientale sta rispettando gli standard di sostenibilità o se esso è caratterizzato da problemi, che devono essere risolti.

Ognuno degli indicatori di sostenibilità rappresenta una variabile che ci aiuta a conoscere, in maniera più approfondita, un sistema ambientale. Questi sistemi si compongono di un numero maggiore di indicatori nel momento in cui crescono di complessità. Ogni indicatore comporta il raggiungimento di particolari obiettivi, definiti sostenibili poiché fondamentali per il raggiungimento dello sviluppo sostenibile.

Oggi, numerosi enti e organizzazioni, sia locali che internazionali (ad esempio l’ONU o l’Unione Europea), hanno messo in atto azioni di sviluppo sostenibile. Queste determinano la pubblicazione periodica di report di sostenibilità basati proprio sull’utilizzo di indicatori ambientali che restituiscano un quadro della situazione che sia il più completo possibile e che comprenda anche la dimensione sociale e economica.

Ma quali sono le classificazioni più diffuse degli indicatori? Vediamone alcune tipologie.

  • Indicatori fisici: sono quelli che, attraverso un’unità di misura, comunicano i livelli delle variabili più significative e ci aiutano a sapere le informazioni sul sistema ambientale;
  • Indicatori multidimensionali: sono indicatori che aggregano più dati di diverso tipo per facilitare la nostra conoscenza complessiva del sistema;
  • Indicatori descrittivi: misurano lo stato delle cose relativamente alle componenti ambientali ed evidenziano la situazione;
  • Indicatori prestazionali: misurano il divario che esiste tra un sistema ambientale e i valori presi come riferimento, determinando l’azione, ovvero la messa in atto dei piani per raggiungere gli obiettivi;
  • Indicatori di efficienza: vanno a misurare l’efficienza per quanto riguarda l’utilizzo di determinate risorse o l’inquinamento.

Nello specifico, oltre a quelli appena citati, nel momento in cui abbiamo a che fare con lo sviluppo sostenibile è bene tenere in considerazione la suddivisione tra indicatori assoluti, che esprimono un valore assoluto di un dato importante per l’indagine, e indicatori relativi, che invece rappresentano le relazioni che intercorrono tra più indicatori assoluti.

E’ bene specificare che, nel momento in cui si scelgono gli indicatori da tenere in considerazione, bisogna avere ben presenti quelli che sono gli obiettivi ambientali da raggiungere.

 

 

 

 

 

 

 

Leave a Reply