Cucina sostenibile: alcuni consigli

Alcuni consigli per organizzare una cucina sostenibile

Nel post precedente abbiamo esposto alcune buone norme per riuscire a creare un ambiente sostenibile all’interno della propria abitazione. Uno spazio molto importante per la creazione di un ambiente green è sicuramente quello della cucina. Come si fa ad organizzare la cucina in maniera sostenibile all’interno di una casa pensata in maniera ecologica? Ecco per voi semplici consigli da mettere in pratica per far sì che la pulizia, l’organizzazione e la cottura all’interno della propria cucina siano sostenibili e rispettino l’ambiente.

cucina-sostenibile

L’organizzazione della cucina sostenibile passa, senza dubbio, per una concezione ecologica e sostenibile del modo di vivere questo ambiente. All’interno di una cucina sostenibile, i prodotti chimici dovrebbero essere utilizzati il meno possibile, ancora meglio se non vengono impiegati. Al loro posto, vediamo l’utilizzo di prodotti ecologici, come ad esempio l’aceto tiepido usato come sgrassatore, il bicarbonato, l’acqua e vecchi spazzolini da denti per lo sbiancamento delle superfici.

Una serie di semplici consigli da mettere in pratica per far sì che la pulizia, l’organizzazione e la cottura all’interno della propria cucina siano sostenibili e rispettino l’ambiente.

In una cucina sostenibile, il cibo non viene sprecato poiché esiste una attenta pianificazione dei menù. Ad esempio, la frutta vecchia e matura di qualche giorno viene riutilizzata per cucinare marmellate o per i frullati. E se il cibo avanza o ci sono rifiuti organici da smaltire? Un’ottima idea sarebbe quella di impiegarli per costituire un buon compost domestico. In alternativa, si può sempre pensare a pratiche di riciclo delle sostanze, di cui potete avere un quadro più chiaro e completo nel nostro vecchio post (Raccolta differenziata: alcuni consigli).

Anche l’arredamento è un elemento molto importante per creare la propria cucina sostenibile. All’interno di un ambiente green dovremmo infatti tener presente che la scelta degli elettrodomestici deve orientarsi su apparecchi che consentano il risparmio energetico.

Per quanto riguarda le materie prime per realizzare i nostri piatti, si dovrebbero acquistare solo prodotti a km zero, sia per quanto riguarda frutta e verdura, sia per carne proveniente da allevamenti biologici.

Siete pronti per realizzare la vostra cucina ecologica con i nostri consigli?

 

Leave a Reply