Compost Domestico: come crearlo in poche mosse

compost-domestico

Alcune regole da seguire per produrre un buon compost domestico

Il compostaggio è quel processo che ci permette di andare a riciclare i rifiuti organici in modo tale da ottenere un vero fertilizzante naturale, chiamato appunto compost.

Le regole per produrre un buon compost domestico sono semplici da seguire. Vediamo qualche suggerimento.

Il primo passo da compiere è sicuramente relativo all’acquisto di composter, ovvero di un contenitore creato appositamente per la produzione di fertilizzante. I composter possono essere acquistati nei negozi di giardinaggio o nei vivai. Il tipo di contenitore va scelto in base alle proprie esigenze, ovvero a quanti rifiuti organici si producono solitamente in casa e a quanto fertilizzante serve alle piante della propria abitazione. E’ importante ricordare, poi, che un composter adatto non è dotato del fondo e possibilmente deve avere un coperchio.

La seconda mossa consiste nell’andare a scegliere il luogo in cui localizzare il contenitore. Questo infatti ha bisogno di un luogo asciutto e non troppo esposto al sole, per evitare che il contenuto marcisca, e deve essere posto su una superficie piana.

Successivamente si procede con l’azione fondamentale: il compostaggio. Ma come si fa a scegliere quali rifiuti gettare nel composter? Non tutto ciò che è organico, infatti, può essere posto nel contenitore per produrre un buon compost domestico. Ciò che sicuramente possiamo considerare adatto fa riferimento a verdura, filtri del tè utilizzati, carta di giornale strappata, foglie. E’ invece sconsigliato introdurre rifiuti come carne, verdure cotte o piante malate, poiché in tal caso si potrebbe produrre cattivo odore e fertilizzante poco sano.

Una volta effettuato il compostaggio, bisogna aspettare che il fertilizzante si produca. E’ bene controllare periodicamente il processo, per assicurarsi che si stia svolgendo nella maniera giusta e che l’ambiente creato non sia troppo umido o troppo secco.

Una volta che il materiale all’interno del contenitore ha assunto un colore scuro, vicino al nero, possiamo dire di aver ottenuto il nostro compost domestico pronto per essere mescolato con il terriccio e, quindi, per l’utilizzo. Questo fertilizzante naturale, infatti, ci consentirà di nutrire al meglio piante e orti, facendo diminuire drasticamente la quantità di rifiuti presenti in casa.

Leave a Reply