Chiusa una centrale di trattamento diesel grazie all’energia eolica

chiusa-una-centrale-diesel-grazie-energia-eolica

La centrale eolica di Block Island ha reso la cittadina autosufficiente

La centrale eolica offshore di Block Island, nel Rhode Island, è riuscita a battere un nuovo record. Non solo si tratta della prima centrale eolica al largo mai realizzata negli Stati Uniti, ma è stata il motivo della recente chiusura di un impianto di trattamento grazie alla sua capacità di rifornire di energia elettrica tutti gli oltre 2000 residenti di Block Island.

Ambiente più pulito e costi ridotti

Secondo l’Agenzia per la Protezione dell’Ambiente americana (EPA), il diesel è il secondo maggiore produttore di emissioni di carbonio tra i combustibili fossili. Per questo motivo, il parco eolico di Block Island ricopre notevole importanza non solo a livello di produzione energetica, ma anche e soprattutto per lo studio e la dimostrazione dell’efficienza del vento in campo di energie e sviluppo sostenibile, studio di cui si sta occupando l’Ufficio per l’Efficienza Energetica e le Energie Rinnovabili (EERE).

Il progetto del parco eolico offshore, infatti, era stato concepito sin dall’inizio con lo scopo di fare da esempio per la realizzazione di ulteriori parchi e l’avanzamento delle energie pulite negli Stati Uniti.

I residenti di Block Island sembrano confermare questi dati, sostenuti non solo dalla qualità dell’aria notevolmente migliorata, ma anche dal ridimensionamento dei costi in bolletta, considerato che la tassa di trasmissione per l’energia eolica ha un costo sostanziosamente più basso rispetto a quello necessario per l’acquisto e il trattamento del carburante, che ha subito notevoli rincari negli ultimi anni.

Questo blog è gestito da Alma Technology, la web agency per la realizzazione siti web a Roma

 

 

 

Leave a Reply